Versione accessibile
Istituto Comprensivo Marignano
Homepage
Cerca nel sito
Mappa del sito
Contatti
sede centrale

La scuola

Offerta Formativa

Anno Scolastico 2018 -19

Registro elettronico

ISCRIZIONI

AREA DOCENTI E ATA

AREA GENITORI

AREA STUDENTI

PRIVACY


Patto Educativo di corresponsabilita'

PATTO  EDUCATIVO  DI  CORRESPONSABILITA’

(in base all’Art. 3 DPR 235/2007)

APPROVATO DAL CONSIGLIO DI ISTITUTO CON DELIBERA N. 8 IN DATA 28 GIUGNO 2010

 

La scuola, insieme alla famiglia, è l’istituzione fondamentale in cui si misurano la società e il suo futuro. Una scuola che si caratterizza per un principio di Accoglienza e di Dialogo ha come finalità lo star bene, condizione primaria per l’apprendimento, di cui il dialogo, la tolleranza, la collaborazione, il rispetto delle regole rappresentano gli elementi portanti.

Il compito della scuola, pertanto, è quello di far acquisire non solo competenze, ma anche valori da trasmettere per formare cittadini che abbiano senso di identità, appartenenza e responsabilità .

Al raggiungimento di tale obiettivo   l’autonomia scolastica permette di  programmare e condividere con gli studenti, con le famiglie, con le altre componenti scolastiche e le istituzioni del territorio, il percorso educativo, descritto nel Piano dell’Offerta Formativa, da seguire per la crescita umana e civile dei giovani.

 

I docenti si impegnano a:

1.       Essere puntuali alle lezioni, precisi nelle consegne di programmazioni, verbali e negli adempimenti previsti dalla scuola.

2.    Non usare mai in classe il cellulare.

3.    Rispettare gli alunni, le famiglie e il personale della scuola.

4.    Essere attenti alla sorveglianza degli studenti in classe e nell’intervallo e a non abbandonare mai la classe senza averne dato avviso al Dirigente Scolastico o a un suo Collaboratore.

5.    Informare studenti e genitori del proprio intervento educativo e del livello di apprendimento degli studenti.

6.    Informare gli alunni degli obiettivi educativi e didattici, dei tempi e delle modalità di attuazione.

7.    Esplicitare i criteri per la valutazione delle verifiche orali, scritte e di laboratorio.

8.    Comunicare a studenti e genitori  con chiarezza  i risultati delle verifiche scritte, orali e di laboratorio.

9.    Effettuare almeno due verifiche per quadrimestre e per disciplina.

10.    Correggere e consegnare i compiti entro 15 giorni.

11.    Realizzare un clima scolastico positivo fondato sul dialogo e sul rispetto.

12.    Incoraggiare gli studenti ad apprezzare e valorizzare le differenze.

13.    Lavorare in modo collegiale con i colleghi della stessa disciplina, con i colleghi dei consigli di classe e con l’intero corpo docente della scuola.

14.    Fornire una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell’identità di ciascuno studente.

15.    Offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente, nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento.

16.    Offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a  promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza.

17.    Favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri, tutelandone la lingua e la cultura, anche attraverso la realizzazione di iniziative interculturali, stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti.

 

Lo studente si impegna a:

  1. Essere puntuali alle lezioni e frequentarle con regolarità.
  2. Non usare a scuola alcun oggetto extrascolastico (giochi, adesivi, mp3, cellulare, ecc) se non su richiesta dell’insegnante.
  3. Lasciare l’aula solo se autorizzati dal docente.
  4. Al suono della prima campanella gli studenti devono farsi trovare in classe, ciascuno seduto al proprio banco.
  5. Intervenire durante le lezioni in modo ordinato e pertinente.
  6. Favorire in modo positivo lo svolgimento dell’attività didattica, garantendo costantemente la propria attenzione e partecipazione alla vita della classe.
  7. Riferire ai genitori le comunicazioni provenienti dalla scuola e dagli insegnanti.
  8. Rispettare i compagni e il personale della scuola.
  9. Rispettare le diversità personali e culturali, la sensibilità altrui.
  10. Conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto.
  11. Rispettare gli spazi, gli arredi ed i laboratori della scuola.
  12. Svolgere regolarmente il lavoro assegnato a scuola e a casa.

13.    Mantenere un comportamento corretto ed avere un abbigliamento decoroso e comunque consono in ogni momento dell’attività scolastica, sia che si svolga all’interno che all’esterno della scuola. Non potranno essere indossati pantaloncini corti, canottiere e top e pantaloni a vita molto bassa.

14.    Osservare le disposizioni organizzative e di sicurezza dettate dal regolamento dell’istituto.

15.    Entrare ed uscire dalla scuola in maniera ordinata, ad evitare situazioni di rischio e di pericolo.

  1. Non ricorrere mai alla violenza per risolvere questioni insorte fra compagni.
  2. Ogni assenza deve essere giustificata compilando l’apposito libretto e presentata all’insegnante, della prima ora, il giorno in cui si ritorna a scuola. Dopo cinque giorni di assenza per malattia occorre presentare il certificato medico.
  3. In caso di assenza per vacanza o gita familiare, l’alunno deve darne tempestivamente comunicazione all’insegnante coordinatore ed in segreteria. Quest’ultima preparerà una dichiarazione da affiggere al registro di classe affinché tutto il Consiglio di Classe ne sia informato. Gli insegnanti non sono tenuti a preparare compiti aggiuntivi, ma comunicheranno semplicemente le tematiche che affronteranno nel periodo in cui l’alunno si assenterà per vacanza. Sarà pertanto compito dell’allievo, al suo ritorno a scuola, recuperare personalmente le nozioni.
  4. Chi si reca a scuola a piedi, in bicicletta o comunque con mezzi propri deve ritirare in segreteria un apposito modulo, farlo firmare ai genitori e riconsegnarlo a scuola.
  5. Quando non sono state svolte le consegne per casa occorre presentare all’insegnante della disciplina interessata la giustificazione scritta da parte dei genitori (una per quadrimestre per disciplina).

 

I genitori si impegnano a:

1.       Rispettare e valorizzare l’istituzione scolastica e il ruolo dei docenti, instaurando un positivo clima di dialogo, nel rispetto delle scelte educative, didattiche e disciplinari condivise, oltre ad un atteggiamento di reciproca collaborazione con i docenti.

2.       Rispettare l’istituzione scolastica,  favorendo una assidua frequenza dei propri figli alle lezioni, partecipando attivamente agli organismi collegiali e controllare quotidianamente il diario e le comunicazioni provenienti dalla scuola e porre le firme richieste.

3.       Conoscere l’Offerta formativa della scuola ed il regolamento d’Istituto.

4.       Condividere con gli insegnanti linee educative comuni, consentendo alla scuola di dare continuità alla propria azione educativa.

5.       Controllare sul libretto le giustificazioni di assenze e ritardi del proprio figlio, contattando anche la scuola per accertamenti.

6.       Rivolgersi ai docenti e al Dirigente Scolastico in presenza di problemi didattici o personali.

7.       Informarsi costantemente del percorso didattico educativo dei propri figli.

8.       Responsabilizzare i propri figli nell’organizzare il materiale scolastico ed i propri doveri scolastici.

Il personale non docente si impegna a:

1.       Essere puntuale e a svolgere con precisione il lavoro assegnato.

2.       Conoscere l’Offerta Formativa della scuola e a collaborare a realizzarla, per quanto di competenza.

3.       Garantire il necessario supporto alle attività didattiche, con puntualità e diligenza.

4.       Segnalare ai docenti e al Dirigente Scolastico eventuali problemi rilevati.

5.       Favorire un clima di collaborazione e rispetto tra tutte le componenti presenti e operanti nella scuola (studenti, genitori, docenti).

Il Dirigente Scolastico si impegna a:

1.       Garantire e favorire l’attuazione dell’Offerta Formativa, ponendo studenti, genitori, docenti e personale non docente nella condizione di esprimere al meglio il loro ruolo.

2.       Garantire a ogni componente scolastica la possibilità di esprimere e valorizzare le proprie potenzialità;

3.       Garantire e favorire il dialogo, la collaborazione e il rispetto tra le diverse componenti della comunità scolastica.

4.       Cogliere le esigenze formative degli studenti e della comunità in cui la scuola opera, per ricercare risposte adeguate.

 

Firma del genitore per accettazione, per quanto riguarda il proprio ruolo:

 

………………………………………………………………………………….

Firma dello studente/della studentessa, per quanto riguarda il proprio ruolo:

…………………………………………………………………………………..



Notizie






Amministrazione Trasparente

Eventi
15 febbraio 2017: giornata mondiale contro il cancro infantile
Giochi Sportivi Studenteschi di Atletica su pista
Campionati Internazionali di giochi matematici: anche quest'anno il nostro Istituto Comprensivo si classifica al II posto a livello provinciale
"I giochi d'autunno" a.s. 2017/18: classificati
" Una scuola grande come la regione": il nostro Istituto Comprensivo in diretta sul web
Il nostro Istituto Comprensivo ha aderito al progetto nazionale "Qualità e Merito"
  tutte le notizie...


Le nostre attività
Laboratorio didattico teatrale in Lingua Inglese
Progetto “Save the earth”
Laboratorio "le macchine matematiche"
Giornalino scolastico
  tutte le notizie...


Intercultura

Home | Circolari | Modulistica | Regolamenti | Scrivi
 inizio pagina  
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni